ENEL: attacco ransomware da 14 milioni di dollari

Nelle scorse ore ENEL è stata vittima di un attacco ransomware con una richiesta di riscatto da 14 milioni di dollari. È il secondo attacco che colpisce la struttura nel giro di pochi mesi, ve ne era stato uno a giugno.

A compiere l’attacco sarebbe stato il gruppo hacker Netwalker che, oltre a cifrare i dati, sarebbe stato in grado di prelevare oltre 5TB di dati, facendo correre ad ENEL il rischio di fare la fine di LuxOttica. Il messaggio lasciato dagli hacker ad ENEL è stato più che esaustivo.


Al momento non si sa se ENEL pagherà il riscatto, data la mole di dati sottratta ma è lecito chiedersi come sia stato possibile prelevare una porzione così estesa di dati senza che nessuno si accorgesse di nulla.

Edoardo Limone
A proposito di Edoardo Limone

Ha svolto per 12 anni l'attività di consulente direzionale per le principali amministrazioni centrali del Paese, tra cui: Ministero della Difesa, Ministero di Giustizia ma anche per le principali Direzioni Generali dell'Unione Europea su progetti afferenti iniziative per la gestione di infrastrutture critiche. Consulente di Cyber Security nell'analisi di strategie atte a rafforzare consapevolezza e sicurezza tecnica all'interno delle infrastrutture ICT. Per maggiori informazioni leggere questa pagina.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.